Il decreto Crescita 2019 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale la scorsa settimana, e introduce l’obbligo di fatturazione elettronica anche per le transazioni commerciali tra Italia e San Marino.

Niente di più semplice per gli utenti di Extra ed ExtraERP! Si dovranno semplicemente abilitare alla fatturazione elettronica documenti e anagrafica clienti tramite apposito flag, e procedere all’invio di fatture digitali come regolato dal 1° gennaio di quest’anno.

Le fatture elettroniche sostituiranno anche in questo caso il formato cartaceo e i complessi procedimenti di invio e archiviazione. Sono bastati pochi mesi per rendersi conto delle peculiarità degli scambi commerciali tra i due stati: con l’allineamento degli adempimenti vengono facilitati e consolidati i rapporti economici tra i due stati fornendo uno strumento compliant, nell’interesse di entrambe le realtà commerciali.

Restano ferme le ipotesi di esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica previste per:

  • i soggetti passivi che rientrano nel regime di vantaggio;
  • i soggetti che applicano il regime forfettario;
  • i soggetti passivi che hanno esercitato l’opzione di cui agli articoli l e 2 della L. n. 398 del 1991 che abbiano conseguito dall’esercizio di attività commerciali proventi per un importo non superiore a euro 65.000, per il 2019 i soggetti tenuti all’invio dei dati al sistema tessera sanitaria.

Le specifiche tecniche relative alle modalità di fatturazione elettronica saranno individuate con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate.